La semplicità di una tavola

La tavola è il taglio più semplice e comune per ricavare da un tronco un’unità base per la costruzione e la creazione col legno, ma non solo. La tavola stessa può diventare la forma base per elementi di arredo capaci di coniugare stile e semplicità. Vediamo cosa si può realizzare.

Quando si parla di tavola di legno si pensa ad un elemento dalla forma perfettamente definita e ripetuta, sia in termine di misure che in termini di lavorazione: questo perché viene considera come parte di un insieme, come tassello che si deve combinare con tanti altri simili per creare qualcosa di più grande, come un pavimento, il piano di un tavolo o una parte strutturale di un edificio. Tuttavia, con questa comprensibile esigenza di uniformità, si perde una dimensione fondamentale del legno, ovvero l’unicità di ogni tronco.

Ogni albero è diverso dagli altri, non solo parlando di specie, ma anche come vita individuale, ovvero quell’insieme di condizioni ambientali e di eventi occasionali che hanno influenzato la crescita della pianta: il tronco, così, racconta storie irripetibili, testimoniate da venature, nodi e segni che, sommate alla gamma cromatica delle diverse varietà di legno, crea tavole di bellezza unica, che vengono lavorate avendo la cura di conservarne le peculiarità.

Approcciandosi alla tavola di legno con questa filosofia, si può andare a creare un elemento d’arredo che sfrutta questa forma così semplice in un modo pratico, elegante e moderno, appoggiandola contro un muro e combinandola con altri componenti per aggiungere funzionalità.

tavola bruno spreafico

Ad esempio, si possono intagliare dei segmenti in cui inserire delle mensole di vario materiale, per creare ripiani di varie forme e dimensioni realizzati in raffinato cristallo oppure in rustico ferro, creando in entrambi i casi affascinanti contrasti con il legno. Per fare un passo in più, si possono aggiungere ulteriori accessori, come in questa tavola di rovere in cui è stato inserito, in aggiunta alle mensole a L, un orologio funzionante dal look minimalista, il cui quadrante numerico, ridotto a pochi numeri, forma un tutt’uno con la tavola. In questo modo in un solo complemento d’arredo troviamo due elementi dai risvolti pratici, le mensole e l’orologio, conservando la bellezza della tavola di rovere.

Altre due creazioni realizzate dallo stesso tronco, un olivo centenario trattato artigianalmente con due processi di levigatura a mano, rivelano le potenzialità della tavola come complemento d’arredo, creando soluzioni creative e pratiche partendo da questo legno molto raffinato. Da una parte abbiamo un originale portavasi, in cui sono stati inseriti dei pioli di alluminio dotati di un ampio anello in cui inserire i vasi: da qui nasce il contrasto tra il legno, che un tempo sosteneva un albero, e i vasi, che contengono piante che possono ancora crescere e dare un tocco di verde ad un ambiente interno.

tavola bruno spreafico

La tavola portavino, invece, inserisce dei pioli metallici che creano supporti su cui appoggiare bottiglie di vino oppure in cui inserire i bicchieri, per avere sempre a portata un elegante complemento d’arredo con tutto l’occorrente per bere da soli o in compagnia.

Per sapere di più su tavole in legno realizzate su misura, contattateci.

update your browser