Piano snack: un tocco grezzo alla cucina moderna

 

Tra i nuovi trend dell’arredamento, troviamo il piano snack, una nuova aggiunta nell’ambiente cucina. Questo elemento d’arredo acquista un fascino particolare se realizzato in legno massello. Vediamo di approfondire l’argomento. 

Nel corso degli anni, lo spazio della cucina è cambiato molto: non si è più legati ad uno standard, ad un ideale da seguire come da manuale. Oggi si preferiscono nuove soluzioni, che delineano uno spazio nuovo, più aperto e più living. 

Un esempio è il piano snack: nella sua forma più tipica, si tratta di una superficie piana, una sorta di piccolo tavolo attaccato ad un blocco più grande della cucina (come il piano da lavoro o l’isola) e sostenuto da due gambe.  

Questo banco è più alto di un tavolo normale, variando tra i 70 e i 90 centimetri dal pavimento a seconda delle esigenze e dei gusti: l’idea è simile a quella del bancone di un bar, con la gente che ci interagisce stando in piedi o su sgabelli verticali. 

Il piano snack è una risposta di arredamento di design alla frenesia della vita quotidiana, permettendo di consumare colazioni al volo o pasti mordi e fuggi; tuttavia, può anche essere usato per momenti rilassanti, come un angolo appositamente dedicato all’aperitivo e per offrire uno spazio conviviale mentre si cucina.  

Tra i materiali utilizzabili per il piano snack, il legno massello permette di dare un tocco grezzo in una cucina dal look moderno, creando uno stile unico ed accattivante. 

 legno-massello-su-misura

Questo piano snack in legno di rovere, ad esempio, incarna alla perfezione questo genere di fascino, grazie alla rifinitura grezza che conserva tutte le caratteristiche materiali, ruvide, vissute e, in definitiva, uniche del tronco originale. Un elemento d’arredo di questo genere, integrato in una cucina caratterizzata da scelte estetiche più morbide, più lisce e più definite, crea un contrasto che aggiunge un valore estetico tutto suo e focalizza l’attenzione in quella zona specifica. 

Un piano snack del genere punta ad una calda intimità, favorita dal materiale e dalle ridotte dimensioni, che chiedono ai commensali di stare molto vicino tra loro. Esistono però altre forme per questo tipo di elemento d’arredo, molto più lunghe e quindi più simili ad un bancone da bar vero e proprio.  

Si tratta di un approccio diverso, ma che conserva gli stessi principi originali: creare uno spazio conviviale più informale, meno impegnativo e più dinamico, per mangiare uno stuzzichino o bere un aperitivo stando in piedi o seduti su un alto sgabello.  

Con questa conformazione è possibile accogliere un maggior numero di convitati; si perde la dimensione del faccia a faccia che si aveva con un piano snack più piccolo, ma viene prontamente sostituita da uno spalla a spalla, meno intima, ma più complice, simile a quella di un bar, il cui bancone è fonte di ispirazione per questo tipo di arredamento. 

Il piano snack può essere realizzato completamente su misura, utilizzando diverse varietà di legno e diverse tipologie di lavorazione per creare un pezzo unico appositamente per voi. Per maggiori informazioni, contattateci.

update your browser