Tavolo rotondo: perché sceglierlo

Il tavolo rotondo (che comprende per estensione anche forme ovali) è un elemento di arredo che esemplifica un gusto estetico particolare, ma che risponde anche a varie esigenze di ordine pratico. Vediamo più nel dettaglio le sue caratteristiche. 

Un luogo di incontro 

Se si parla di tavolo rotondo, si va subito a pensare a quello di Re Artù ed effettivamente questa associazione rappresenta perfettamente uno degli elementi chiave di questo tipo di mobile: la tavola rotonda arturiana era stata pensata per non creare differenze tra re e cavalieri. Pur senza corone ed armature, il tavolo rotondo conserva questa volontà di eliminare qualsiasi asimmetria tra chi ci si raduna attorno: non ci sono capitavola e si può interagire con qualsiasi altra persona lì seduta con grande facilità, senza doversi sporgere per ‘scavalcare’ il vicino come può capitare nelle lunghe tavolate rettangolari. Questi elementi rendono il tavolo rotondo un modello di convivialità, l’ideale per creare un luogo al contempo intimo e vivace. 

tavolo-in-vetro
Una forma sempre adatta 

Ma si è parlato anche della praticità di questo elemento arredo. Il design del tavolo rotondo lo rende un utile jolly in termini d’arredamento, presentandosi come risposta a stanze asimmetriche o piccole: le linee curve gli permettono di essere collocato facilmente in ambienti con geometrie irregolari (ad esempio, assenza di perpendicolarità tra pareti o perimetri con nicchie e sporgenze) e di trovare un suo spazio in stanze dalle volumetrie ridotte. 

Un altro contesto in cui il tavolo rotondo eccelle è quello degli spazi aperti: abitazioni open space come loft ed attici, ma anche casi di stanze che si mischiano assieme (come sala e cucina ad esempio), beneficiano molto del design del tavolo rotondo, permettendo una sua collocazione abbastanza libera e che si adatta bene alla spazialità del luogo. Per questi motivi, è anche una scelta ottima per l’arredamento di esterni, che sia balcone o giardino. 

A metà strada tra praticità e convivialità, troviamo un’altra caratteristica del tavolo rotondo: per la sua forma, è sempre possibile aggiungere altri posti a sedere senza spezzare le simmetrie, ovviamente entro i limiti fisici del suo diametro. Generalmente, un diametro minimo per 4 persone si attesta attorno ai 90 cm, consigliando per tavoli più grandi di considerare un 15-20 cm in più a persona per garantire maggiore comfort. Esistono anche particolari modelli di tavoli rotondi allungabili, che permettono di ampliare la superficie a seconda delle necessità del momento. 

Una creazione elegante 

Il tavolo rotondo è quindi una soluzione di design adatta a molti ambienti e che crea uno spazio di incontro che non esclude nessuno dei presenti: è quindi un elemento d’arredo usato come tavolo da pranzo o da soggiorno, ma anche utile in contesti professionali; ad esempio un tavolo rotondo di vetro combina tutte le caratteristiche già elencate con l’eleganza e la modernità del materiale. 

Andando oltre, possiamo trovare questo tavolo ovale in cristallo: l’ampio piano realizzato col pregiato vetro è sorretto da 6 gambe in legno di cedro, ognuna diversa dalle altre per realizzazione e finitura in modo da esaltare le peculiarità di ogni singola porzione di materiale e da creare un design unico e moderno.  

tavolo-in-vetro

La trasparenza della superficie in cristallo dona al tavolo un’aura di leggerezza ed amplifica la luminosità dell’ambiente, dilatando lo spazio della stanza in cui è inserito. Grazie alla sua forma, questo elemento d’arredo, realizzato su misura, permette a tutti i presenti di guardarsi in faccia e di interagire tra loro senza ostacoli: è un luogo perfetto per scambiare idee in un contesto lavorativo oppure per accogliere con stile gli ospiti in casa propria. 

Per saperne di più su tavoli realizzati su misura, contattaci. 

update your browser