I mobili in legno massello per un arredamento rustico moderno

Il legno è tipicamente considerato come il materiale rustico per eccellenza: si pensa subito alle baite di montagna o alle tenuta di campagna, dove il legname è ampiamente usato sia per la costruzione che per l’arredo e trasmette un’energia primordiale e grezza, che mantiene saldo il contatto con la natura anche dentro a casa.

Tuttavia, il legno è anche un materiale estremamente versatile: la superfice ruvida e irregolare può essere levigata, spazzolata, piallata e trattata con apposite vernici per apparire pulita e diventare liscia al tatto, ribaltando completamente l’effetto e le sensazioni comunicate.

In questo caso, il legno diventa un materiale elegante e moderno, che si può benissimo trovare in mobili che spiccano per la loro bellezza e che riescono a integrarsi in stili di interior design decisamente più contemporanei.

Queste possibilità del legno di assumere tanto un aspetto rustico quanto uno moderno ha portato a una fusione tra questi due stili che oggi è molto di tendenza: l’arredamento rustico moderno per l’appunto.

L’incontro tra tradizione e modernità genera mobili in legno massello dalle linee pure e senza fronzoli, con forme geometriche, spigoli ben definiti e superfici continue: l’insieme di queste caratteristiche crea un mobile solido e pratico, molto apprezzato dallo stile moderno che più di ogni altra cosa cerca l’essenzialità dell’arredo.

Rimane però intoccato il fascino grezzo e vitale del legno massello: i pattern delle venature, le sfumature del colore, la presenza di nodi e altre irregolarità non possono (e non devono) essere celati dalle lavorazioni che rifiniscono e squadrano la superficie.

Questi elementi rimangono ben visibili rendendo unico il mobile e pregiato il materiale, e contribuiscono a rafforzare il lato rustico della creazione di arredo.

Questo tavolo doghe multiessenza rappresenta perfettamente l’estetica rustico moderna: la predilezione per le linee squadrate, le forme geometriche e le superfici lisce vengono esaltate mettendo fianco a fianco più doghe con queste caratteristiche in un ricercato gioco di rimandi.

rustico moderno

 

L’impiego delle doghe multiple è anche un’ottima occasione per sfoggiare i pregi di diversi tipi di legno, creando una tavolozza con diverse sfumature di giallo, bruno e rosso, sia chiare che scure, grazie all’uso di noce, castagno, olmo, mogano, teak e doussie.

La curata lavorazione della superficie è affiancata dall’irregolarità, sia per colore che per spessore, delle tavole, e fa risaltare così sia il rustico che il moderno in questo mobile in legno massello.

Un altro esempio di rustico moderno è il tavolo fiume: in questo caso il legno è abbinato con un secondo materiale inserito tra le due metà della tavola.

rustico moderno

 

Il contrasto qui è doppio: il primo è quello già citato tra la cura della lavorazione del legno e la sua natura grezza; il secondo è tra il legno e l’inserto, che viene scelto appositamente per creare una superficie fredda e omogenea in giustapposizione con quella della tavola calda ed eterogenea.

In questo caso specifico è stato usato un laccato nero, ma si possono ottenere risultati altrettanto affascinanti con il vetro o lo specchio.

Realizziamo mobili in legno massello su misura, in ogni stile e per tutti i gusti: scopri di più contattandoci.

update your browser