Non solo legno massello: altri materiali per impreziosire un tavolo

Il legno è un materiale molto versatile, che può essere lavorato utilizzando diverse tecniche così da rendere ogni creazione unica: non ci sono limiti alla fantasia di un artigiano, che può realizzare progetti su misura che si adattano perfettamente all’arredo della stanza e ai gusti del committente.

Le molte varietà di legno offrono un’ampia tavolozza di tonalità cromatiche e proprietà tra cui scegliere: lo stesso tipo di mobile avrà caratteristiche fisiche ed estetiche molto differenti se è realizzato in ciliegio piuttosto che in mogano.

Molte creazioni, però, possono beneficiare dall’aggiunta di un altro materiale: oltre ai motivi di ordine pratico (come i bulloni per fissare le mensole di una libreria), questa scelta può essere fatta puramente a fini estetici.

Un tavolo in legno massello offre molte occasioni per accostare un secondo materiale, sfruttando l’ampia superficie del piano oppure agendo sulle sue gambe: il risultato è un mobile di grande pregio, in cui la cura per la scelta delle differenti parti permette di ottenere un accostamento molto ricercato.

In un tavolo in legno massello come questo, le due tavole sono unite da un inserto, in questo caso in laccato nero lucido, ma che può essere realizzato con colori e perfino materiali differenti, come il ferro, il vetro, lo specchio, …

Quest’aggiunta fa da ponte tra le due metà del tavolo, spezzando la continuità della superficie e aggiungendo nuove sensazioni visive e tattili.

Questa giunzione non deve per forza occupare una parte significativa della superficie: può essere più discreta, ma non per questo meno significativa nel creare un accostamento unico e pregiato, come nel caso della resina epossidica.

arredamento in legno

Alternativamente, si può aggiungere l’inserto come prolungamento di una delle estremità del piano, creando una discontinuità più netta e svolgendo al contempo la pratica funzione di ampliare la superficie a disposizione. Questa estensione può essere realizzata con molti materiali, anche quelli di elevato pregio come il marmo di Carrara.

L’accostamento può interessare tutta la superfice del piano, lasciando il legno solo per le gambe: un tavolo in cristallo rotondo sostenuto da sei gambe in cedro è una creazione di grande eleganza, mentre una lastra in ferro grezzo con struttura portante in rovere punta a un’estetica rustica.

Diametralmente opposti a questi esempi, troviamo supporti in cristallo o in ferro, che giocano su conformazioni alternative rispetto alle classiche quattro gambe per creare un tavolo in legno massello unico.

arredamento in legno

La qualità del risultato finale dipenderà quindi molto dalla visione creativa dell’artigiano e dalla sua esperienza nel trovare l’accostamento più indicato: tutto si basa su un costante lavoro di sperimentazione di combinazioni, per trovare quella che comunica le sensazioni più forti.

Spesso, la soluzione migliore è quella del contrasto: la ruvidità e il calore del legno viene accostato a materiali più curati e freddi, come può essere il vetro o il laccato.

Scopri l’abbinamento giusto per il tavolo in legno massello per la tua casa: contattaci subito.

update your browser