© Bruno Spreafico / P.IVA:04525280162 Via Verdi 25, Bergamo (BG), 24121 Telefono: 0350800179

Legno massello ed essenze

Come riconoscere il legno massello

21 Luglio 2021
riconoscere il legno massello

Il legno massello è ricavato dalla parte più interna dell’albero, detta durame, ed è quindi quella più antica e protetta di un tronco: tagliando una sua sezione, si riconosce perché è più scura rispetto a quella immediatamente contigua, detta alburno.

L’origine del legno massello lo rende particolarmente durevole e resistente, ma soprattutto condensa tutte le caratteristiche e, in definitiva, l’essenza stessa della pianta.

Dal durame, infatti, si ricavano tavole che rappresentano la memoria dell’albero: ogni inverno rigido, ogni primavera rigogliosa, ogni estate torrida e ogni autunno piovoso hanno segnato il cuore del tronco.

Ogni nodo, ogni crepa, ogni venatura e ogni sfumatura che ne risultano raccontano così una storia unica e irripetibile: anche crescendo fianco a fianco, due alberi non potranno mai vivere la stessa esperienza.

riconoscere il legno massello

Per riconoscere il legno massello, la durezza e la resistenza agli urti sono un buon punto di partenza, ma solo se si conosce bene l’essenza, perché queste caratteristiche possono variare sensibilmente tra rovere e castagno, noce e pioppo, amber e teak.

Il vero tratto distintivo per riconoscere il legno massello sono i segni sulla sua superficie, imperfezioni perfette che un artigiano esperto riesce a esaltare dando vita a creazioni uniche e irripetibili come la vita stessa.

Sono proprio nodi, crepe e altre irregolarità a caricare di personalità, fascino e pregio il legno massello, e se una tavola ne è priva si ha la certezza che non è fatta di questo materiale.

riconoscere il legno massello

Il legno massello può anche presentarsi in altre due forme.

Il legno massello può conservare lo strato contiguo al durame, cioè l’alburno: ciò non diminuisce il pregio della tavola, anzi la presenza di un bordo di colore differente sembra abbracciare l’area più scura ottenendo un effetto visivo molto accattivante. L’alburno è però più tenero, quindi non tutte le essenza lo possono conservare.

È anche possibile ricorrere all’impiallacciato, che incolla una superficie in legno massello su una base meno pregiata per poter godere della sua bellezza senza impiegarlo nella sua interezza: in questo caso i bordi sono visibilmente disomogenei e quindi si riconosce facilmente se è legno massello puro o impiallacciato.

Tutte le nostre creazioni sono realizzate in legno massello o suo impiallacciato, con progetti su misura per soddisfare ogni esigenza e valorizzare il pregio di questo materiale. Scopri di più contattandoci.

Potrebbero interessarti